Strepitoso Byrne a Sant’Elmo con 2 stop: lasciate che la gente venga a me o vado via

Via Corriere del Mezzogiorno

Strepitoso Byrne a Sant'Elmo con 2 stop: lasciate che la gente venga a me o vado via
By Natascia Festa

Tutto in bianco sotto cielo blu di Napoli. Mister David Byrne. Tutti in bianco i suoi ballerini, musicisti e coristi tra il tufo giallo di Sant'Elmo. Concerto strepitoso venerdì sera per il fondatore dei Talking Heads che ha chiuso la rassegna «Lo sguardo di Ulisse» con un live memorabile che spaziava da vecchi pezzi del celebre gruppo a nuove composizioni.

DUE INTERRUZIONI - Ma la prima parte del concerto è stata turbata, sia pure senza conseguenze sulla resa e la tenuta della prova, da ben due interruzioni. La prima, dopo un paio di brani, causata da problemi tecnici ai computer della band.

SECONDO STOP - Ma è stata la seconda a rivelare il carattere della star che non ha dimenticato il suo passato punk. Anzi lo rivive con la classe di un sessantenne newyorkese molto cool. Quando alcuni spettatori dall'aria insospettabile - signori dall'aplomb rassicurante, si sarebbe detto dei commercialisti attraversati all'improvviso dalla passione rock, hanno lasciato le loro sedie per fiondarsi sotto al palco, la Security è intervenuta per bloccarli. Byrne, tutt'altro che distaccato dagli umori della platea, ha visto la scena e ha detto: «Fermate la Security, se si comporta così io interrompo il concerto e me ne vado». E l'ha fatto. Il senso era: lasciate che la gente, che il pubblico napoletano venga a me. E così è stato. Ritornato sotto i riflettori, Byrne ha suonato, cantato e ballato con il pubblico osannante a pochi centrimetri. Voleva un bagno di folla, e bagno di folla acclamante è stato. Diversa la versione della Security. Per gli uomini deputati al buon andamento del concerto, la rock star avrebbe all'improvviso vietato l'uso di videocamere e macchine fotografiche senza preavviso, e sarebbe stata proprio la presenza di un gran numero di dipositivi elettronici a irritarlo.

TRE BIS - Nonostante, anzi forse anche in virtù di queste spruzzatine caratteriali, Mr david Byrne ha regalato a Napoli una grande performance, con tre bis plurimi ( Take Me to the River e The Great Curve; Road to Nowhere Burning Down the House; Everything That Happens) eseguiti in tutù bianco, come un vero cigno del rock.

December Radio David Byrne Presents: Arabia

More Info